Il pesce azzurro pescato nei mari freddi è quello più sano, salutare e ricco di Omega 3

Il processo di aterosclerosi può iniziare nell’infanzia, in particolare in presenza di fattori di rischio cardiovascolari noti come l’obesità, l’ipertensione e il diabete mellito.

Gli studi hanno dimostrato che l’integrazione dell’acido grasso polinsaturo di tipo essenziale come l’Omega-3 può avere effetti benefici sui marcatori aterosclerosi pre-clinici nei bambini con fattori di rischio cardiovascolare, compresa la prevenzione dello spessore intima-media dell’arteria carotidea e l’aumentata vasodilatazione mediata dal flusso arterioso.

Inoltre, l’integrazione di acido grasso omega-3 nei bambini in faseè stata associata a una pressione arteriosa più bassa in età infantile. Pertanto, è stato suggerito che la supplementazione alimentare degli acidi grassi omega-3 nei bambini può migliorare i risultati cardiovascolari futuri.

Sicurezza

Le formulazioni di prescrizione degli acidi grassi polinsaturi omega 3, sono generalmente ben tollerate, con frequenze di sospensione del trattamento simile tra i gruppi di acidi grassi polinsaturi definiti con la sigla OM3FA e quelli di placebo.

Gli eventi avversi più comuni associati a OM3FA sono la natura gastrointestinale (inclusi eruzione, nausea, diarrea e altri disturbi gastrointestinali lievi) e si è dimostrato che si verificano fino al 27% dei pazienti a dosi di 4 g/al giorno. Gli eventi avversi più comuni riportati nelle informazioni di prescrizione statunitensi per ciascuna formulazione sono riepilogate nella tabella 4.

Gli studi hanno dimostrato che l’assunzione regolare di integratori omega 3 migliori non influenzano la funzionalità epatica e non hanno alcuna interazione clinicamente significativa di farmaco-farmaco con altre modificazioni lipidiche comunemente usate in forma di farmaci come le statine.

A differenza di un certo numero di altri farmaci che riducono gli alti livelli di trigliceridi nel sangue, gli studi hanno anche dimostrato che gli eventi avversi rilevati nei pazienti che ricevevano terapia di combinazione con esteri etilici di acidi grassi polinsaturi omega 3, statine erano simili a quelli rilevati nei pazienti che ricevevano monoterapia statina.

Ciò è particolarmente vantaggioso quando gli utenti statinici con una storia di eventi avversi comuni (ad es., Mialgia, elevata transaminasi epatica) richiedono una terapia combinata con un farmaco di abbassamento TG. Inoltre, anche se gli acidi grassi polinsaturi omega 3, hanno dimostrato di avere il potenziale di effetti antitrombotici, essi sono stati dimostrati di non aumentare il sanguinamento clinico, anche nei pazienti che hanno ricevuto farmaci da warfarin o anti-platelet, tra cui l’aspirina.

Non è noto se i pazienti con allergie al pesce e / o ai molluschi abbiano un rischio aumentato di reazione allergica a OM3FA e quindi queste formulazioni dovrebbero essere usate con cautela nei pazienti con ipersensibilità nota a pesci e/o molluschi.

 

Per informarti al meglio sul mondo degli omega tre, olio di pesce, krill e su Omega 3 benefici clicca sugli appositi links 😉

Copyright © 2017-2018 Vedova Corporation, Lewes, DE, USA - Tutti i diritti riservati - disclaimer | termini e condizioni | privacy policy & cookies