L’acido docosaesaenoico (contenuto nel DHA, C22: Omega 3  e Omega 6 n-3), l’acido grasso polinsaturo Omega 3 più contenuto nel cervello, è essenziale per la crescita e lo sviluppo del cervello.

Recenti studi effettuati hanno mostrato evidenze  e hanno indicato i potenziali benefici per la salute del DHA per la gestione del morbo di Alzheimer (AD). Ad esempio, la somministrazione dietetica di DHA protegge notevolmente e riduce la capacità di apprendimento nei ratti del modello di anfibi affetti dalla malattia del morbo di Alzheimer (AD), con aumenti contemporanei dei livelli di DHA e diminuzioni dei livelli di perossido lipidico E specie di ossigeno reattivo nei tessuti cortico-ippocampali.

Inoltre, il DHA alimentare aiuta nell’eliminazione del carico amiloide dai cervelli dei ratti del modello di anfibi affetti da morbo di Alzheimer. Studi in vitro hanno rivelato che DHA inibisce sostanzialmente la fibrillazione. Per altro, l’acido grasso polinsaturo DHA Omega 3, tra i tanti benefici, riduce la tossicità indotta dall’amiloide nella coltura cellulare.

Questi dati in vitro supportano l’ipotesi che DHA possa migliorare i deficit cognitivi dell morbo di Alzheimer in vivo limitando la polimerizzazione di Aβ nel cervello. Pertanto, potrebbe essere un utile agente terapeutico per prevenire e / o ritardare la compromissione cognitiva nei casi lievi di morbo di Alzheimer.

Effetti protettivi degli acidi grassi Omega 3 prescritti contro la compromissione della capacità di apprendimento cognitivo spaziale nei ratti amiloidi β-infusi

Omega 3 per migliorare il sistema neurocelebrale

La deposizione del peptide amiloide β (Aβ) nel cervello provoca disfunzioni cognitive.

Abbiamo studiato se la pre-somministrazione prescritta di acidi grassi n-3 migliora l’abilità di apprendimento cognitivo nei giovani ratti e se protegge contro le alterazioni dell’apprendimento in un modello di morbo di Alzheimer che è stato preparato mediante infusione di Aβ (1-40) nel cervello Ventricoli di ratti.

La pre-somministrazione di TAK-085 (acidi grassi altamente purificati e concentrati di n-3 contenenti estere etilico dell’acido eicosapentaenoico e l’estere etilico dell’acido docosaesaenoico) a 300 mg kg (-1) giorno (-1) per 12 settimane ha significativamente ridotto il numero di riferimento Errori di memoria in un labirinto radiale a 8 bracci, suggerendo che la somministrazione a lungo termine di TAK-085 migliora la capacità di apprendimento cognitivo nei ratti.

Dopo la pre-somministrazione, il gruppo di controllo è stato diviso in veicoli e gruppi Aβ-infusi, mentre il gruppo di pre-somministrazione TAK-085 è stato diviso in gruppi TAK-085 e TAK-085 + Aβ (pre-somministrati TAK-085 Ratti con infusione Aβ). Aβ (1-40) o veicolo è stato infuso nel ventricolo cerebrale usando una mini pompa osmotica.

La pre-somministrazione di TAK-085 nei ratti con infusione Aβ ha significativamente soppresso il numero di errori di riferimento e di memoria di lavoro e ha ridotto i livelli di perossido di lipidi e di specie reattive di ossigeno nella corteccia cerebrale e nell’ippocampo dei ratti infusi da Aβ, suggerendo che TAK- 085 aumenta le difese antiossidanti.

Il presente studio suggerisce che la somministrazione a lungo termine di TAK-085 è un possibile agente terapeutico per proteggere le carenze di apprendimento causate dalla morbo di Alzheimer.

Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi