Origini, componenti e meccanismi di azione della dieta mediterranea

Attualmente la dieta mediterranea e’ considerata uno schema dietetico estremamente salutare.Comprende infatti una grande varietà’ di cibi che vengono assunti in quantità’ moderate. Il termine generico “Dieta Mediterranea” nasce negli anni 60, dopo lo “Studio sui Sette Paesi” condotto da Ancel Keys.

E’ uno schema nutrizionale caratterizzato da una alta assunzione di frutta e verdure, cereali integrali,legumi,frutta secca,pesce,carni bianche e olio di oliva.Comprende anche una moderata assunzione di latticini fermentati,basso consumo di carni rosse,e una modesta quantità’ di vino bevuto durante i pasti.

Da un punto di vista nutrizionale e’ una dieta povera di grassi saturi e proteine animali,ricca di antiossidanti,fibre e acidi monoinsaturi, e con un giusto apporto di omega6 e omega3.

omega 3 e dieta mediterranea

I principali componenti bioattivi che ne spiegano i benefici sulla salute sono gli antiossidanti, le fibre, gli acidi grassi monoinsaturi e omega 3, i fitosteroli e i probiotici.

Come si può immaginare, la dieta mediterranea non e’ caratteristica solamente dei paesi che appartengono al bacino Mediterraneo,la si può’ trovare anche in paesi che godono di un clima di tipo mediterraneo,come ad esempio nel Cile centrale. Promuovere questo tipo di alimentazione salutare può’ avere conseguenze molto benefiche per la salute dei popoli,perché’ aiuta a prevenire l’obesità’ e l’accumulo di grassi addominali,che predispongono all’insorgere del diabete.

A sua volta la prevenzione dell’obesità’ ha assunto un ruolo importante nella società’ odierna, perché essa e’ correlata a malattie gravi come ad esempio il cancro del colon retto. Il cancro del colon retto (CRC), quanto a gravita’ e mortalità, viene al terzo posto subito dopo il cancro ai polmoni e il cancro al seno.

A provocare la morte del paziente sono soprattutto le metastasi originate dal CRC, e oggi sappiamo che l’obesità e’ un fattore di rischio riconosciuto per questo tipo di cancro,anche se non si è ancora compreso del tutto il suo ruolo nello sviluppo delle metastasi.Si stanno anche cercando strategie efficaci per minimizzare questo effetto.

omega 3 per lo sport nella dieta mediterranea

Sembra che l’obesità’ provochi infiammazioni localizzate a livello del fegato che possono predisporre allo sviluppo delle metastasi.Inoltre essa causa una infiammazione sistemica generale dell’organismo che porta alla produzione di fattori di crescita del tumore. Molte ricerche hanno appunto dimostrato l’importanza di modifiche nello stile di vita ( ad esempio, facendo attività’
fisica,assumendo più’ omega 3 e perdendo peso) per diminuire questi rischi.

Non e’ ancora del tutto chiaro se l’obesità’ porti direttamente alla formazione di metastasi, o se produca delle modifiche nel tessuto del fegato,come la steatosi, responsabili a loro volta della crescita del tumore. Purtroppo l’aumento globale dell’obesità’ richiede che la si combatta in maniera sempre più’ efficace per rendere minori i rischi ad essa associati, e l’assunzione di acidi omega 3 e la diffusione della dieta mediterranea sono due modi efficaci per intervenire e migliorare lo stile di vita delle persone.

É sempre più’ evidente che una corretta alimentazione aiuta a prevenire molte malattie anche gravissime, che provocano invalidità’ anche gravi nei pazienti fino a portare alla morte.

Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi