Il rapporto ottimale tra gli omega-6 e gli acidi grassi polinsaturi omega-3 (PUFAs) è importante per mantenere l’omeostasi dei processi biologici e del metabolismo, ma il meccanismo biologico sottostante è poco compreso. L’obiettivo di questo studio è stato quello di identificare i cambiamenti nel trascrittoma del fegato di maiali indotti da una dieta arricchita con omega-6 e gli acidi grassi omega-3, dai numerosi benefici, e di caratterizzare i meccanismi biologici correlati al metabolismo PUFA.

I 12 suini polacchi sono stati alimentati con dieta arricchita con acido linoleico di tipo omega 6 e acido α-linolenico ALA appartenente agli omega-3, altri invece come controllo sono stati alimentati con la dieta standard.

La profilazione dell’acido grasso è stata analizzata per verificare che l’alimentazione influenzasse il contenuto di acido grasso nel fegato, e successivamente la sequenza di prossima generazione (NGS) è stata utilizzata per identificare i geni differenzialmente espressi (DEG) tra transcrittomi tra gruppi dietetici. I meccanismi biologici e le reti di interazione tra i percorsi sono stati identificati utilizzando strumenti DAVID e Cytoscape.

L’analisi del profilo di acido grasso ha indicato un contributo più elevato di PUFAs nel fegato per il gruppo di dieta arricchito.

In conclusione, una dieta arricchita con omega-6 e gli acidi grassi omega-3 ha alterato il profilo trascrizionale del fegato del maiale e influenzerebbe lo stato di salute degli animali.

maiale

Analisi del trascrittoma muscolare a livello genomico nel midollo del maiale: effetti dietetici degli omega-6 e degli acidi grassi omega-3 sui meccanismi biologici

ll livello degli omega-6 e degli acidi grassi polinsaturi omega-3 può influenzare molti sistemi cellulari e funzionare tramite recettori nucleari o la regolazione bioattiva dei lipidi nell’espressione genica. L’obiettivo di questo studio è stato quello di indagare i cambiamenti nel trascrittometro muscolare e le funzioni biologiche regolate da un aumento del consumo di omega-3 e di acidi grassi omega-6 nel muscolo mediale del maiale.

Risultati

Il trascrittoma del muscolo mediale è stato studiato per i suini sottoposti ad una dieta di controllo o una dieta integrata con olio di semi di lino e di colza per aumentare il contenuto di acidi grassi polinsaturi. La sequenza di nuova generazione (NGS) è stata utilizzata per generare il database del trascrittoma del tessuto muscolare che indica geni differenzialmente espressi.

Le analisi comparative di espressione identificarono 749 geni che differivano significativamente almeno nel duplice cambiamento tra due gruppi di animali alimentati con livelli divergenti di omega-3 e omega-6 acidi grassi.

L’espressione di 219 geni è stata regolata e l’espressione di 530 geni è stata ridotta nel gruppo di suini integrati con omega-3 e omega-6 acidi grassi in relazione ai suini del gruppo di controllo.
I risultati dell’RNA hanno indicato un ruolo dell’acido grasso nella regolazione dell’espressione di geni che sono essenziali per lo sviluppo e il funzionamento del tessuto muscolare.
L’analisi funzionale ha rivelato che i geni identificati erano importanti per un certo numero di processi biologici, tra cui la risposta infiammatoria, la segnalazione, il metabolismo lipidico e l’omeostasi.

Conclusioni

Riassumendo, i risultati ottenuti forniscono una forte prova che gli omega-6 e gli acidi grassi omega-3 regolano i processi metabolici fondamentali nello sviluppo e nel funzionamento del tessuto muscolare.

Shares
Share This