Gli effetti delle tre formulazioni di prescrizione OM3FA sui parametri lipidici nei pazienti con ipertrigliceridemia grave sono riassunti nella tabella 2. Questi dati sono riportati nelle informazioni sulle prescrizioni statunitensi per OM3EE (Lovaza), IPE (Vascepa) e OM3CA (Epanova).

Ognuna sintetizza i risultati dei rispettivi studi clinici randomizzati, randomizzati, a doppio cieco e controllati con placebo condotti nei pazienti con livelli di TG basali di 500-2000 mg / dL.

È importante notare che il tipo di placebo usato differisce tra questi studi clinici e ogni placebo ha effetti diversi sul TG. Il comparatore dell’olio di oliva utilizzato nella prova OM3CA ha ridotto sostanzialmente i livelli di TG, mentre l’olio di granturco e l’olio minerale utilizzato nelle prove OM3EE e IPE hanno aumentato i livelli di TG.

Nei pazienti con livelli di TG> 500 mg / dL, le riduzioni di TG osservate con tutte le formulazioni di prescrizione, a dosi di 4 g / die, erano statisticamente significative rispetto al placebo, consentendo così alla FDA di approvare queste formulazioni per gli adulti con ipertrigliceridemia grave.

Come ci si può aspettare, le dosi più elevate di OM3FA e livelli di TG più bassi del basale sono associati ad una riduzione percentuale di TG più elevata. Anche le riduzioni nei livelli di VLDL-C rispetto al placebo sono risultate statisticamente significative.

acidi grassi omega 3

Si dovrebbe notare che sembra che ci sia una tendenza per formulazioni contenenti DHA (OM3CA e OM3EE) per aumentare la LDL-C rispetto alla linea di base.

Tuttavia, cosa importante, questo non è associato ad un aumento associato di non-HDL-C o ApoB e, come menzionato in precedenza, i livelli non HDL-C sono pensati per fornire una migliore indicazione del rischio CVD rispetto ai livelli di LDL-C. Questo è particolarmente vero per i pazienti con ipertrigliceridemia, che spesso hanno bassi livelli di LDL-C.

Inoltre, a differenza di IPE, le formulazioni contenenti DHA aumentano i livelli di HDL-C.

Tuttavia, la pertinenza clinica di aumentare l’HDL-C utilizzando qualsiasi agente farmacologico non è ancora chiara. Effetti simili sui parametri lipidici sono osservati nei pazienti trattati con statina con livelli elevati di TG (= 200 mg / dL e <500 mg / dL).

Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi