Esami effettuati per la valutazione dei benefici dell’assunzione di omega-3 contro il dolore muscolare

I modelli di attivazione muscolare sono stati valutati utilizzando EMG durante le contrazioni isometriche ed isocinetiche.

La pelle è stata preparata per rasatura, abrasione e pulizia con alcool per ridurre al minimo la resistenza inferiore a 5 kΩ.Gli elettrodi autoadesivi sono stati collocati in coppia lungo i bicipiti e con elettrodi di riferimento collocati sull’epicondilo laterale e mediale dell’omero. I dati raw EMG sono stati registrati a 2000 Hz.

La controtensione dei bicipiti è stata calcolata (bicipiti EMG durante l’estensione / bicipiti EMG durante la flessione) sia per contrazioni isometriche che isocinetiche. Inoltre è stata calcolata la co-contrazione del triceps (triceps EMG durante la flessione / tricipiti EMG durante l’estensione)  le contrazioni isometriche ed isokinetiche.

I valori EMG sono stati assunti durante le stesse finestre come nella coppia isometrica e isocinetica.

omega 3 per la corsa e per combattere i dolori articolari

Contrazioni gravose

Il braccio della leva del dinamometro è stato bloccato ad un angolo di 90 ° e i partecipanti sono stati tenuti a esercitare una contrazione isometrica massima nella direzione della flessione del gomito per 30 secondi. Dopo 90 secondi di recupero, il partecipante ha quindi ripetuto la contrazione isometrica massima per 30 secondi, questa volta in direzione di estensione del gomito.

La media, la pendenza e la deviazione standard della traccia della coppia sono state registrate per la durata delle contrazioni di 30 secondi. FFT è stato calcolato per il muscolo agonista durante i primi cinque e gli ultimi cinque secondi di ogni contrazione faticosa.

I valori di frequenza mediana sono stati determinati per questi punti temporali e quindi è stata calcolata una variazione della frequenza mediana come misura della fatica del muscolo.

Flusso sanguigno di riposo arterioso

Dopo più di 20 minuti di riposo (seguendo le scansioni a ultrasuoni muscolari), consentendo la regolazione del tono vascolare, le misure nel piano sagittale del diametro dell’arteria brachiale, della frequenza cardiaca (HR), dell’indice di resistenza (RI) e del flusso per diametro (FbD ) sono stati ottenuti dal software di ultrasuoni.

Le misurazioni sono state ottenute utilizzando una macchina ad ultrasuoni eco Doppler (AU5, Esaote, Genova, Italia) con un trasduttore lineare a banda larga da 5,0 a 13,0 MHz (con impostazioni di guadagno Doppler 37-41, angolo di insonnamento a 60 gradi). La sonda a ultrasuoni è stata applicata al braccio. Una media di nove cicli cardiaci sono stati acquisiti per tutte le misurazioni, con il valore medio riportato.

omega-3 contro il dolore muscolare

Statistica

I dati sono stati analizzati utilizzando IBM SPSS v21 (IBM Inc, USA). Il test di Shapiro-Wilk ha rivelato alcuni dati non parametrici (EMG, fatica, diametro dell’arteria brachiale, valori HR e FbD). L’effetto della immobilizzazione è stato esaminato valutando le variazioni osservate nel gruppo PLA mediante misure ripetute ANOVA (dati parametrici) o un test Friedman (dati non parametrici).

I valori di variazione percentuale di parametri sono stati analizzati utilizzando una misurazione ripetuta ANOVA, con Bonferonni post- Test tailed per determinare la differenza di gruppo.

Risultati

Non esistevano differenze significative nelle caratteristiche di base. Inoltre, i gruppi non differivano in base alla coppia di spessore isometrico MVC. La coppia MVC isometrica è diminuita sia per la flessione del gomito che per l’allungamento ad ogni angolo ad eccezione della flessione a 110 ° e dell’estensione a 100 ° e 110 °.

La coppia isokinetica è diminuita significativamente sia per la flessione del gomito che per l’allungamento ad ogni velocità, ad eccezione della flessione a 90 ° / sec.

L’analisi della co-contrazione dei bicipiti e dei tricipiti RMS valori EMG durante le contrazioni isometriche non hanno mostrato cambiamenti significativi da Pre e postimmobilizzazione e nessun effetto del gruppo di integratori da Pre-to-Post e Pre-to-Post2 .

Allo stesso modo, questo era il caso per le contrazioni isocinetiche senza alcun effetto significativo di immobilizzazione né di gruppo supplementare sulla risposta EMG all’immobilizzazione.

Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi