Gli Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi definiti come nutrienti essenziali per il nostro fabbisogno, ed essenziali lo sono ancora di più perché il nostro organismo non riesce a sintetizzarli da sé , quindi dobbiamo provvedere a farlo noi tramite la nostra alimentazione.

Che si scelga la dieta mediterranea , che prevede molto pesce verdure e legumi, una dieta a base di Omega 3 vegetali (semi di lino, canapa, noci ecc) o Omega 3 animali, ossia di pesci grassi o gli integratori a base di olio di pesce, gli Omega 3 sono fra i supporti alimentari che generano più benefici per il nostro corpo, in quanto possiedono in primis forti funzioni antinfiammatorie e, poi, anche preventive da una lunga lista di malattie potenzialmente mortali quali Alzheimer, Morbo di Chron, tumore al seno e tumore alla prostata, depressione pre e post partum e molte altre, che potete trovare sul nostro sito 3Omega3.

Unifarco si è interessata agli Omega 3 e ai loro benefici e ha dedicato uno studio del tutto personale volto a sostenere l’integrazione degli stessi nella nostra vita quotidiana, e perché tutto ciò fosse altamente consigliabile.

Ma, prima di addentrarci nello studio Unifarco , facciamo un passo indietro.

Cos’è Unifarco?

Unifarco, il logo

Unifarco è una società fondata e composta da vari farmacisti che condividono la stessa concezione di farmacia e partecipano attivamente alla strategia aziendale . Unifarco produce una vasta gamma di prodotti nutrienti, cosmetici, dermatologici e di make-up efficaci, sicuri ed accessibili.

Con sede a Santa Giustina, in provincia di Belluno , Unifarco è un’unione di farmacisti che condividono filosofia e valori, deontologia professionale e attenzione al benessere delle persone ma anche il rispetto per l’ambiente, la ricerca scientifica e, soprattutto, la qualità e la sicurezza del prodotto normativamente certificato.

Il progetto Unifarco nasce in Italia nel 1982 e in poco più di trent’anni si è già espanso all’estero, in altri Paesi come Austria, Svizzera, Germania, Spagna e Francia.

Unifarco sposa la tradizione delle preparazioni farmaceutiche a formulazioni innovative e ricerca scientifica di alto livello, grazie anche alla collaborazione tra il laboratorio interno di Ricerca e Sviluppo e i Dipartimenti di Scienze Farmaceutiche degli atenei di
Padova, Ferrara, Pavia e Trieste; il Dipartimento di Chimica Fisica 
dell’Università di Milano; l’Istituto di Chimica Avanzata dell’Università di Barcellona; il Dipartimento di Dermatologia, Venereologia, Allergologia, Fisiologia cutanea dell’Università di Berlino e Istituti d’eccellenza italiani e internazionali.

Lo spirito guida di Unifarco è sicuramente la potenzialità della natura e la spinta innovatrice della ricerca, che hanno portato il gruppo a ideare linee personalizzate di cosmesi (Make up), igiene ed integratori. E fra gli integratori studiati dal gruppo Unifarco abbiamo, ovviamente, quelli agli Omega 3, di cui vi parleremo meglio in seguito perché è il motivo del loro studio.

campo di fiori

Unifarco fornisce prodotti unici, di produzione propria e di alta qualità grazie a continui studi e ricerche stimolati dalle novità del mercato e dalle sue innovazioni. Il dipartimento di ricerca Unifarco è all’avanguardia, con un occhio sempre puntato alla selezione di materie prime eccellenti e di processi di produzione certificati.

I farmacisti che scelgono Unifarco entrano a far parte di un’organizzazione produttiva strutturata che li coinvolge passo passo in ogni attività e i clienti hanno numerosi vantaggi perché i Farmacisti Preparatori, Unifarco Biomedical e Dolomia (per citare il nome completo) forniscono sempre una garanzia di prodotti affidabili, che risolvono davvero i problemi e, non da meno, (dato il periodo di crisi che non accenna a migliorare, nonostante ciò che dicono), a prezzi vantaggiosi.

Il cliente Unifarco sceglie, sicuramente, un’azienda che crea prodotti con una loro etica personale e rispettosi dell’ambiente , unendo così il consumo consapevole all’elevato valore e prestazione dei prodotti, cosa molto importante, e viene sempre chiamato in causa per contribuire a dare dei feedback sui vari prodotti, in modo che Unifarco possa migliorarli sempre di più.

La scelta degli ingredienti dei prodotti Unifarco

unifarco

Per attestare una nuova formula, Unifarco sceglie sempre con attenzione gli ingredienti che la compongono, valutando il profilo di sicurezza e il profilo di efficacia e dando grande valore a quella che può essere la sostenibilità ambientale ed etica dei loro processi.

Unifarco ritiene un ingrediente ‘sicuro’ solo dopo averne verificato scrupolosamente le caratteristiche chimico-fisiche, il processo di produzione (estrazione vegetale, produzione di sintesi, sintesi green-sostenibili, biotecnologia), l a qualità e il grado di purezza . La certificazione di sicurezza arriva poi, inoltre, sulla base degli studi di settore pubblicati e sulla base delle conferme ottenute in fase avanzata dello sviluppo del prodotto.

Ed è proprio in questo modo che Unifarco ha approfondito la sua ricerca sull’ Omega 3, presentata dal 18 al 21 maggio 2014 al 14°Meeting Europeo sui Fluidi Supercritici a Marsiglia.

Lo studio Unifarco sui semi di Perilla

Unifarco ha condotto lo “ Studio dell’estrazione con fluidi supercritici degli acidi grassi polinsaturi dai semi di Perilla “ in collaborazione con l’Università di Trieste e l’Università di Padova, e ha rivelato tutte le proprietà benefiche dell’ olio di Perilla e che integrarlo alla vita di tutti i giorni può solo che giovare all’individuo, in particolare a certi tipi di individui con particolari disturbi e patologie.

Cos’è la Perilla?

perilla

La Perilla (Perilla frutescens) è una pianta erbacea che cresce di anno in anno ed è molto comune in Cina, dov’è parte della tradizione della medicina cinese, poi in Giappone, India, Corea e negli altri Paesi asiatici.

La Perilla viene anche coltivata e utilizzata nell’alimentazione quotidiana, sia come ortaggio che come fonte di un olio vegetale.

Le principali attività della Perilla sono quelle di avere un potente effetto antiallergico, immunomodulatore e antiossidante .

Nonostante la Perilla sia poco nota e abbia un mercato di nicchia, è davvero un toccasana per il trattamento di sindromi respiratorie , nello specifico come allergie (a pollini, acari ecc.), sinusiti ed attacchi asmatici e, inoltre, anche della rinite (in particolare quella allergica) e delle orticarie.

Semi di Perilla: contro le allergie e le sindromi respiratorie

La Perilla , grazie alle sue proprietà (di cui gli estratti si ricavano dai semi e dale foglie), è adatta all’uso antiallergico , e il suo olio è ottimo sia per uso officinale che per uso come olio essenziale. La Perilla è un potente anti-staminico e agisce anche su sintomi allergici quali la lacrimazione, il naso gonfio e lo stimolo allo starnuto.

Dai semi della Perilla si estrae anche un olio che si è scoperto avere una notevole importanza nell’ambito della medicina naturale: l’ olio di Perilla è, infatti, ricco di acidi grassi essenziali della serie Omega 3 e di flavonoidi. L’ olio di Perilla ha ancora più Omega 3 rispetto al già noto olio di ribes nero.

L’ olio di Perilla non solo è pieno di nutrienti essenziali ma è, sicuramente, uno strumento polivalente dalla vasta gamma di benefici.
Andiamo a vederne alcuni.

L’olio di Perilla combatte le allergie croniche

perilla

Addentrandoci un pochino meglio nelle allergie croniche , spiacevoli compagne di vita per la maggior parte delle persone, i semi di perilla, come dicevano, giocano un ruolo molto importante nel controllo di esse.

Gli integratori all’ olio di Perilla funzionano, in particolare, al meglio con i disturbi allergici cronici (come nel caso di allergia verso acari o polveri o nell’allergia a muffe e miceti) e non solo compensano bene le reazioni di ipersensibilità, ma si affiancano con successo in tutte le forme di tipo infiammatorio cronico da infezione o da irritazione, perché sviluppano una forte azione antinfiammatoria naturale.

L’olio di Perilla tratta con successo, sino alla guarigione, bronchiti, tracheiti, congiuntiviti e blefariti , sia che derivino da un’allergia agli acari sia da processi infettivi tipici dell’inverno che dall’azione irritativa dell’inquinamento.

Olio di Perilla: combatte la micosi

micosi

L’azione dell’ olio di Perilla sulla sinusite è particolarmente interessante perché quest’olio possiede un’ attività antifungina (capaci di combattere le malattie da funghi, ovvero la micosi), quindi è utile quindi non solo nei processi cronici delle vie aeree ma anche, ad esempio, in patologie come candida e nelle candidosi.

Insomma, elencare le azioni che l’ olio di Perilla ha su artrite, respirazione, allergie, intolleranze, obesità, dolori, dermatiti (insieme all’ olio di Ribes nero e all’olio di Ribilla ) e sull’equilibrio ormonale sembrerebbe quasi eccessivo per un farmaco, ‘miracoloso’ quasi, tanto da renderlo quasi un po’ sospetto, ma questo non accade quando si pensa che la Perilla è un’erba con cui, da millenni, alcune popolazioni hanno imparato a convivere scoprendo, passo dopo passo, le numerose azioni positive che hanno sull’intero organismo, applicandole giornalmente ed estraendone il suo olio.

Unifarco e l’olio di Perilla

Unifarco crede profondamente nelle proprietà benefiche della Perilla e ha deciso di coltivarla nella provincia di Belluno, la sede principale della società, ma anche in altre aree

del Veneto, giudicate adatte alla coltivazione, al fine di trovare la migliore tecnica di estrazione del suo olio.

La tecnica di estrazione degli oli fa la differenza sull’apporto nutrizionale di un olio contenente Omega 3, e Unifarco lo sa, ecco perché sono stati scelti due metodi green , ovvero pro-ambiente, quali la spremitura a freddo e l’ estrazione con fluidi supercritici .

La spremitura a freddo

La spremitura a freddo dell'olio mantiene le qualità originarie dello stesso

Per “ spremitura a freddo ” (o estrazione a freddo) si intende la produzione di olio vegetale attraverso un processo meccanico . Questa tecnica si utilizza per produrre gli oli vegetali, come l’olio vergine, l’olio extravergine d’oliva o l’olio di semi di girasole biologico. La temperatura a cui avviene l’estrazione è inferiore ai 27°C per quanto riguarda l’olio extravergine d’oliva mentre per gli oli di semi, invece, solitamente si tratta di una temperatura superiore ai 27°C.

La spremitura a freddo permette di estrarre il contenuto presente nei frutti del prodotto preservandone la quantità di minerali, vitamine e le sostanze ricche di proprietà antiossidanti per l’organismo .

Le fasi principali della spremitura a freddo sono: il lavaggio, la macinatura o la gramolatura, la pressatura, la centrifugazione e la filtrazione, il tutto sempre con metodi meccanici.

La spremitura a freddo è una scelta in grado di preservare l’essenza di un frutto e permette di produrre un alimento di qualità attraverso fasi produttive che hanno come finalità quella di esaltare le virtù dell’olio extravergine di oliva.

Estrazione con fluidi supercritici

Per ‘ stato supercritico s’intende uno stadio biologico intermedio tra quello gassoso e quello liquido .

L’ estrazione con fluidi supercritici è una valida alternativa ai sistemi classici di estrazione con solvente e ad altre tecniche come la distillazione frazionata, l’estrazione in corrente di vapore e il desorbimento termico, tutti metodi più dannosi per la nostre salute.

L’ estrazione con fluidi supercritici è estremamente selettivo, poiché l’anidride carbonica supercritica viene immessa nel sistema chiuso a temperatura e pressione, che sono tali da permettere l’evaporazione di quel singolo principio attivo, già puro e immediatamente utilizzabile.

Un’eccezione alla regola c’è, ed è rappresentata dal possibile utilizzo di un cosolvente nel processo di estrazione con fluidi supercritici ; in tal caso, però, per ottenere il principio

attivo puro desiderato bisognerà comunque allontanarlo al termine dell’estrazione (la quale, ricordiamo, non prevede assolutamente l’implemento di solventi).

Questi due tipi di estrazioni scelte da Unifarco limitano le possibilità di ossidazione permettendo, quindi, all’ olio di Perilla di mantenere meglio le sue proprietà organolettiche e i suoi valori intatti di Omega 3.

Unifarco valorizza il territorio locale

natura

Lo studio svolto da Unifarco ha voluto valorizzare il territorio locale, creando prodotti a Km 0 con il fine ultimo di trovare alternative ai classici integratori di Omega 3, dai notevoli effetti benefici.

Quello che possiamo trarre da questo importante ed interessante studio, oltre alle numerose proprietà della Perilla, pianta per i più sconosciuta o quasi, è che vi sono dei metodi di estrazioni degli oli più indicati di altri e che da questo dipende la sua chimica e, quindi, le sue azioni benefiche sul nostro corpo.

Una volta informati su queste tecniche di estrazioni, di cui giustamente molti di voi non ne erano probabilmente a conoscenza, sarà molto più facile valutare i prodotti che possano risultare migliori e che faranno al caso vostro.

Vi consigliamo, specie se avete disturbi allergici cronici, di utilizzare l’olio di Perilla di Unifarco perché, come vedete, ha passato tutti i test 3Omega3 compatibili!

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica; si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario contattare il proprio medico.

Summary
Review Date
Reviewed Item
omega 3
Author Rating
51star1star1star1star1star
Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi