Omega 3 Olio di lino

Olio di semi di lino

L’olio di semi di lino, preziosissimo per la nostra salute, si estrae dai semi del Linum usitatissimum, appartenente alla famiglia delle Linaceae, che è una pianta dai fiori azzurro cielo e dai frutti contenenti minuscoli semi (bruni o dorati, in base alla varietà).

Omega 3 olio di lino: principi attivi

L’olio di lino è ricchissimo di acidi grassi polinsaturi essenziali (che il nostro corpo non è in grado di produrre, ma deve ricavarli dall’alimentazione o integrazione) e, in particolare, di Omega 3 e  Omega 6 in un rapporto ideale, ma anche acidi grassi monoinsaturi (l’acido oleico), e grassi saturi (l’acido stearico e palmitico).

L’olio di lino, la migliore tra le fonti vegetali di Omega 3, inoltre, contiene vitamina C, vitamina E, vitamine del  gruppo B, oltre a essere una buona fonte di  proteine vegetali (circa il 20%) . Contiene anche la lecitina,  ad azione antiossidante.

L’olio di lino contiene anche sali minerali (magnesio, calcio, potassio, zinco, calcio, ferro, fosforo…), e, infine, mucillagini e fibre alimentari.

Omega 3 olio di semi di lino: proprietà e benefici

L’olio di lino ha diverse proprietà benefiche per il nostro organismo.

Grazie agli acidi grassi polinsaturi, importanti per il sistema cardiovascolare, aiutano anche nell’abbassamento del colesterolo “cattivo” e i trigliceridi, mantenere le arterie pulite e regolare la pressione sanguigna. (Per approfondire su Omega 3 colesterolo clcca sul link)

La lecitina, le vitamine B e gli acidi grassi essenziali contenuti nell’olio di lino, come pure la vitamina E, agiscono anche sul sistema nervoso, migliorando memoria e concentrazione, e proteggendo il cervello dalle malattie neurodegenerative.

Il consumo abituale di olio di lino è vantaggioso anche per l’apparato digerente. Grazie sia all’azione protettiva sulla mucosa dello stomaco e alle sue qualità lassative, che al contenuto in mucillagini, regola le funzioni dell’intestino, liberandolo dalle scorie e ammorbidendo le feci.

L’olio di lino è un antiossidante, data soprattutto dalla presenza di lecitina e vitamina E che gli conferiscono anche buone capacità antinfiammatorie, oltre a stimolare il sistema immunitario.

I lignani, infine, aiutano a prevenire i tumori.

Omega 3 olio di semi di lino: uso alimentare e conservazione

I semi di lino sono la miglior fonte vegetale di Omega 3 ALA

L’olio di lino va consumato a crudo, perché il calore della cottura lo priva di tutte le sue proprietà nutritive (oltre a farlo diventare rancido e dal gusto sgradevole) e ha un sapore amarognolo, con un forte retrogusto di noce, che può non piacere a tutti..

Si consiglia di abbinarlo all’olio extravergine d’oliva, con cui si sposa in modo impeccabile, soddisfando così il fabbisogno giornaliero di tutta la gamma di acidi grassi, scegliendo oli con meno Omega-6, quindi meno infiammatori.

Ricordiamo, però, che chi vuole fare davvero il pieno di Omega3 deve necessariamente mangiare pesce (come salmone, sardine, sgombro, aringhe, tonno ecc) e fare uso di integratori omega 3 (specie per chi segue la dieta vegetariana o dieta vegana), perché nella dieta occidentale attuale siamo in fortissima carenza di questo necessario nutriente.

La dose giornaliera consigliata è di massimo un cucchiaio di olio di lino (1,5 grammi circa): se la si supera si può andare incontro a qualche effetto collaterale come diarrea e problemi di coagulazione.

Esso è molto calorico (100 grammi / 534 kcal), quindi chi è in sovrappeso deve fare attenzione, mentre le donne in gravidanza e i bambini, dopo lo svezzamento, possono usarlo tranquillamente (grazie ai fosfolipidi aiuta il buon sviluppo del cervello).

Per quanto riguarda la sua conservazione, dobbiamo dire che esso è sensibile all’aria, quindi, va conservato preferibilmente in frigorifero (4 °C).

È molto sensibile anche alla luce e al calore tanto che, dopo 30 giorni circa, perde tutte le sue proprietà organolettiche e, se conservato male, prende un sapore sgradevole, con retrogusto di pesce e irrancidisce. Per questo, una volta acquistato va consumato il prima possibile, entro e non oltre un mese dall’apertura.

Omega 3 olio di semi di lino per la cura di corpo e capelli

L’olio di lino può essere impiegato anche per la bellezza del corpo, soprattutto, grazie alle sue proprietà emollienti e riparatrici.

E’ nota la sua efficacia nella cosmesi dei capelli, se spenti e sfibrati, li rende morbidi e lucenti.

L’olio di lino si può applicare come balsamo ristrutturante, che reidrata ed elimina l’effetto crespo, rendendo i capelli lucidi e lisci, oppure, si può fare un impacco nutriente per capelli danneggiati.

Infine, esso è un ottimo rimedio contro la forfora, poiché normalizza la produzione di sebo.

Insomma i suoi usi sono svariati, e, soprattutto, il fatto che possa essere usato efficacemente per la cura di corpo e capelli, è una notizia che farà molto piacere alle donne, ma anche agli uomini, che adorano avere un aspetto fisico sempre al top!

 

Per approfondire su omega 3 integratori clicca sull’apposito link 😉