Omega 3 Olio di palma

Olio di Palma

Tutti contro l’olio di palma

Negli ultimi tempi si è sentito parlare  sempre più spesso dell’olio di palma (negativamente), sino al boom del 2016.

Questo tipo d’olio, da un larghissimo uso che se ne faceva nell’industria alimentare, è stato bandito dalla maggior parte delle industrie, che ora, fieramente, aggiungono alle varie confezioni di prodotti la dicitura “senza olio di palma” a lettere cubitali.

Olio di palma: che cos’è e che caratteristiche possiede?

É un olio vegetale non idrogenato che si ricava dall’Elaeis Guineensis, una pianta originaria dell’Africa e oggi coltivata in Malesia e Indonesia.

Esistono tre diversi tipi di olio di palma:

 

  • Olio di palma grezzo: ricavato dai frutti della palma, presenta un’alta concentrazione di carotenoidi, precursori della vitamina A, e una buona dose di antiossidanti e di vitamina E. Gli acidi grassi costituiscono circa il 50% dei grassi totali presenti, come l’acido palmitico, un acido saturo a lunga catena, mentre la restante parte è caratterizzata dagli acidi grassi monoinsaturi (40%) e polinsaturi (10%). Questi ultimi sono molto importanti per il benessere del nostro organismo.
  • Olio di palmisto: ricavato dai semi della pianta, è ricco di acidi grassi saturi e privo di carotenoidi.
  • Olio di palma raffinato (o bifrazionato) è il risultato di “bifrazionamento” e di raffinazione, che permettono di convertirlo in forma liquida, perdendo, però, gli antiossidanti a favore degli acidi grassi saturi.

L’olio di palma: perché l’industria lo predilige?

Cibo spazzatura grassi trans

Ed è proprio l’olio di palma raffinato, quello più dannoso di tutti, che si usa molto nelle industrie alimentari per friggere i cibi e preparare prodotti confezionati come biscotti, merendine, cioccolato e cioccolato spalmabile, zuppe già pronte ecc.

Ma se fa così male alla salute perché viene ugualmente utilizzato? La sua componente chimica lo rende più appetibile perché, a quella lista di prodotti elencati ma anche a tanti altri, ha il vantaggio di conferire cremosità e croccantezza, comportandosi come un addensante.

L’industria l’ha sempre preferito agli altri oli perché ha una forte resistenza alla temperatura e al sole, quindi risulta migliore per la corretta conservazione dei cibi confezionati e, inoltre, raggiunge il punto di fumo molto lentamente, quindi si dimostra ottimo per la cottura dei cibi. E non meno importante, specie per chi deve barcamenarsi tra mille spese mensili, è molto economico.

L’olio di palma fa male alla salute?

C’è chi afferma nel modo più assoluto che l’olio di palma fa male a causa dell’elevata presenza di acidi grassi saturi, che fanno aumentare il colesterolo favorendo l’insorgenza di disturbi cardiovascolari. Al contrario, c’è chi ne esalta l’alto contenuto di vitamina E e carotenoidi.

Gli effetti negativi che esso può avere sulla salute sono ancora oggetto di studi discordanti, specie perché vi è molta confusione sui tre tipi di olio di palma, che sono diversi tra loro.

L’olio di palma grezzo, infatti, non è rischioso per la salute di cuore e arterie o per il problema di sovrappeso e obesità; purtroppo, però, quello che le industrie alimentari è usano quello raffinato, ossia quello che durante la lavorazione perde tutte le sue sostanze benefiche a favore di quelle chimiche, per prolungare il punto di fumo e per resistere alla conservazione.

Omega 3 olio di palma: i nostri consigli

Capsule omega3

Noi vi consigliamo di NON ACQUISTARE prodotti a base di olio di palma e, in cucina, di utilizzare sempre e solo l’olio extravergine di oliva, che sia per condimenti a crudo o per fritture: l’olio più sano di tutti, con il miglior bilanciamento tra acidi grassi Omega 6 e Omega 3, che chiunque di noi dovrebbe tentare di tenere sotto controllo.

Per bilanciare al meglio questi due importanti nutrienti, vi consigliamo anche l’utilizzo di integratori Omega 3 che, già perfettamente dosati, vi aiuteranno a combattere le infiammazioni (che ingerendo troppi alimenti Omega 6 potrebbero insorgere!) e a restare più sani e in forma.

Se avete dubbi su quale integratore Omega 3 acquistare cliccate sul’ultimo link che vi abbiamo fornito per accedere al nostro approfondimento, dove vi spiegheremo come districarvi tra i mille prodotti presenti sul mercato ed individuare, velocemente, quali siano quelli migliori.

Copyright © 2017-2018 Vedova Corporation, Lewes, DE, USA - Tutti i diritti riservati - disclaimer | termini e condizioni | privacy policy & cookies