Omega 3 Olio extravergine di oliva

L'olio extravergine di oliva è il più samo e adatto di tutti alla cottura ed anche alla frittura.

L’olio extravergine di oliva, che ha moltissime proprietà utili alla salute ed è l’olio più consigliato per il consumo, si ricava dalla spremitura delle olive, frutto della pianta d’olivo (o ulivo), il cui nome scientifico è Olea Europeae.

Olio extravergine di oliva: proprietà e composizione chimica

L’olio di oliva extravergine, a differenza di tutti gli altri oli ricavati dai semi, è l’unico che si ottiene dal frutto della pianta.

Per essere denominato olio extravergine di oliva non deve essere riscaldato, dev’essere ottenuto dalla spremitura meccanica ed avere un grado di acidità non superiore allo 0,8%. Gli oli che non possiedono queste caratteristiche vengono messi in vendita con altri nomi.

L’olio di oliva extravergine contiene il 99,9 % di lipidi, vitamina E e vitamina K, minerali ( potassio, sodio, calcio, ferro e zinco), fenoli, flavoni, flavonoidi, acidi (acido caffeico, ferulico, cinnamico, cumarico, caffeico, vanillico, siringico, oleico, linoleico, palmitico e stearico) ecc.

Il suo apporto calorico è elevato: 100 grammi equivalgono a ben 884 calorie.

Omega 3 olio extravergine di oliva: benefici

L’olio di oliva extravergine, grazie alla sua ricchezza di nutrienti, è un alimento sano e genuino e apporta benefici plurimi alla nostra salute come, ad esempio:

  • Colesterolo:  l’olio di oliva extravergine, alimento fondamentale della dieta mediterranea, grazie ai fitosteroli, riduce i livelli di colesterolo nel sangue. Gli acidi grassi monoinsaturi come l’acido oleico e l’acido palmitoleico sono anche utili per aumentare il colesterolo buono. Secondo vari studi, queste sostanze prevengono malattie cardiache e ictus. Una ricerca condotta in Francia, su pazienti anziani, ha dimostrato, infatti, come l’assunzione regolare di olio di oliva riduca del 41 % il rischio di ictus, del 30 % la possibilità di infarto cardiaco. (Per approfondire su Omega 3 colesterolo clcca sul link)
  • I polifenoli e la vitamina E, antiossidanti, prevengono, inoltre, l’arteriosclerosi e rallentano l’invecchiamento cellulare.
  • Artrite ed Osteoporosi: secondo alcuni studi chi assume molto olio extravergine di oliva, ha meno possibilità di sviluppare l’artrite reumatoide e prevenire l’osteoporosi (migliora l’assorbimento di calcio da parte dell’organismo).
  • Antitumorale: secondo alcuni studi l’olio di oliva ridurrebbe alcuni tipi di tumore, come il cancro al seno.
  • Depressione: secondo uno studio effettuato in Spagna, una dieta ricca di acidi grassi insaturi aiuti a prevenire la depressione.
  • Proprietà Digestive: l’olio di oliva si usa per pulire l’apparato digestivo, aiutando così a migliorare il movimento intestinale e prevenendo la stitichezza.
  • Vasi Sanguigni: i polifenoli rinforzano le pareti cellulari ed aumentano l’elasticità vasi sanguigni.
  • Funzione Cognitiva: Uno studio condotto in Francia, su pazienti adulti ed anziani, ha dimostrato come l’uso regolare di olio di oliva extravergine migliori la memoria visiva e la capacità verbale.

Omega 3 olio extravergine di oliva: cottura e conservazione

L’olio extravergine di oliva sopporta molto bene le alte temperature (180°), di conseguenza, è indicato per le fritture. Bandite altri oli più famosi per le fritture, come l’olio di girasole, che contengono troppi Omega , tanto da sbilanciare troppo il rapporto con gli Omega 3, e possono innescare infiammazioni nel nostro organismo!

Perché? La spiegazione la potrete leggere più approfonditamente nelle nostre pagine sul bilancio tra Omega 3 e Omega 6 e sulla nostra pagina d’approfondimento degli oli omega 3 vegetali.

L’olio di oliva extravergine contiene, come detto prima, polifenoli, sostanze importante per la sua conservazione che, grazie alle loro proprietà antiossidanti, ne impediscono l’irrancidimento garantendone la stabilità. Essi gli conferiscono anche un profumo fruttato ed un gusto amarognolo leggermente pizzicante.