Assunzione degli acidi grassi omega-3 e omega-6

Non è stata stabilita alcuna assunzione di riferimento alimentare per EPA e DHA. Anche se l’assunzione di riferimento dietetico per l’omega 3 ALA di 1,1 g al giorno per le donne  è ottenuta con l’assunzione media negli Stati Uniti di 1,3 g al giorno, questo rappresenta solo 1/10 dei 13-15 g al giorno rispetto all’assunzione di omega-6 LA.

Grazie ai benefici per la salute sempre più riconosciuti per l’EPA e il DHA, molte organizzazioni hanno raccomandato l’assunzione diretta di 200- 500 mg al giorno di EPA + DHA per la salute generale degli adulti sotto forma di pesce o olio di pesce, olio di krill o integratori di olio di alghe.

L’assunzione media di EPA e DHA combinata, di solito da pesci o integratori, è circa 100 mg al giorno. L’assunzione di AA è circa 250 mg al giorno, generalmente da uova, carne e pollame.

olio_d_oliva_sfondo_verde

Le assunzioni di acido grasso omega-3, famoso per i suoi benefici, che sono raccomandate per gli individui sani non sono probabilmente efficaci in condizioni infiammatorie croniche, dato il livello degli acidi grassi omega-6 nelle nostre diete. Se il rapporto tra EPA + DHA e AA nel sangue o nel tessuto è il fattore chiave, è probabile che si verifichi un apporto di 2 e 3 g al giorno combinati di EPA e DHA, o almeno del 2% di calorie necessarie per ottenere un rapporto di livello tissutale di EPA + DHA a AA che si avvicina o supera l’unità.

Sono necessarie dosi generalmente superiori a 2 g al giorno di EPA + DHA combinate per ridurre i livelli di prostaglandina E2, invece dosi da 3 a 3,5 g al giorno di EPA + DHA combinate sono più spesso utilizzate nel trattamento di ipertrigliceridemia o di disturbi infiammatori come l’artrite reumatoide.

Non sono stati fissati limiti superiori tollerabili per EPA e DHA, anche se l’US Food and Drug Administration riconosce le dosi fino a 3 g al giorno come sicure, mentre l’Unione europea fino a 5 g al giorno come sicure. Gli effetti collaterali degli integratori di olio di pesce o degli esteri etilici EPA + DHA comprendono gas e diarrea.

Omega 3 e omega 6

Le fonti primarie di EPA e DHA sono pesci e integratori, che variano decisamente nel loro contenuto.

Il DHA è generalmente presente in quantità uguali o superiori rispetto a EPA nei frutti di mare, ma la quantità totale di EPA e DHA così come i rapporti di EPA a DHA variano dal tipo di supplemento e in molti supplementi l’EPA può essere quasi il doppio Come DHA.

I pesci di acqua fredda come il salmone, l’aringa e lo sgombro hanno i più alti livelli di DHA ed EPA, mentre livelli inferiori si trovano nei molluschi e in molti pesci d’acqua dolce. Un totale di 2,4 g di EPA + DHA può essere ottenuto da 114 g di salmone dell’Atlantico selvatico, ma bisognerebbe mangiare 227 g di salmone rosa in scatola e un halibut 2,27 kg per ottenerne la stessa quantità di quello che è contenuto nel salmone .

Shares
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi