gli integratori (se di buona qualità) sono il modo migliore per assumere omega 3 in quantità ottimali. Quali consigliamo ? Integratori liberi da metalli pesanti e con percentuale di trigliceridi più alta possibile.

 

Vitamina E ed Omega 3

Vitamina E

Quante volte ci siamo sentiti ripetere che “quando c’è la salute c’è tutto”? Magari abbiamo sorriso, però ammettiamolo: anche se è una frase un po’ retorica contiene una grande verità, perché sentirsi bene (sia fisicamente che mentalmente) è fondamentale.

Sappiamo che la medicina ci aiuta a guarire quando ci ammaliamo, ma soprattutto abbiamo imparato che con uno stile di vita sano e con un’alimentazione corretta teniamo alla larga le malattie o, comunque, possiamo controllarle più facilmente.

In questo ci aiutano elementi essenziali, che introduciamo con l’alimentazione perché il nostro corpo non li produce, come la vitamina E e gli acidi grassi polinsaturi Omega 3. Ricchi di proprietà benefiche ciascuno per conto suo, usati insieme, interagiscono a vicenda e diventano un aiuto formidabile per la nostra salute.

Vitamina E ed Omega 3: le vitamine

Le vitamine sono micronutrienti indispensabili per il buon funzionamento del corpo umano, fin dal concepimento.

Durante la gravidanza, infatti, alcune vitamine, insieme ai minerali, aiutano anche nella formazione di pelle, ossa e muscoli. Una carenza, anche lieve, di vitamine in questa fase può provocare danni al bambino dopo la nascita.

Nel corso della vita umana, le vitamine sono fondamentali per il buon funzionamento di organi e tessuti e, per goderne dei benefici, basta assimilarne quantità limitate ma dobbiamo introdurle con l’alimentazione perché il nostro corpo non le produce (ad eccezione della vitamina K, prodotta dalla flora intestinale, e una forma di vitamina D, sintetizzata dalla pelle grazie alla luce del sole).

Un tempo l’unica fonte di vitamine erano i cibi consumati ogni giorno, ma dalla metà degli anni ‘30 sono state sintetizzate in laboratorio e sono state rese disponibili sotto forma di integratori.

Attualmente conosciamo 13 vitamine, in parte idrosolubili,che si sciolgono in acqua, e in parte liposolubili, assorbite dall’intestino con l’aiuto dei grassi. Tra queste ultime vi è anche la vitamina E.

Vitamina E: un po’ di storia

La vitamina E fu scoperta circa un secolo fa da un embriologo, il dottor Herbert Evans, che osservò che essa era in grado di prevenire la morte fetale ed è per questo motivo che fu battezzata “tocoferolo”, che in greco significa infatti “portare avanti la nascita”.

Studi successivi dimostrarono che aveva effetti benefici sugli animali e in seguito, solo nel 1968, si comprese che era una vitamina essenziale anche per l’uomo, grazie al suo effetto antiossidante. Da allora si e’ cercato di comprenderne a fondo i meccanismi e le funzioni.

É una vitamina liposolubile e comprende 8 composti naturali ad attività antiossidante, 4 tocotrienoli e 4 tocoferoli. Di questi, il più attivo è l’alfa-tocoferolo, l’unico a soddisfare completamente le esigenze del nostro organismo. Il tocoferolo e’ un composto oleoso, assorbito nell’intestino tenue, scarsamente resistente al calore e facilmente degradabile dai raggi UV e dall’ossigeno.

La vitamina E si trova in alimenti di origine vegetale:

  • semi di girasole, lino, canapa, e tutti gli olii che se ne ricavano
  • ortaggi e cereali
  • frutta,in particolare la frutta secca,soprattutto noci,nocciole e mandorle

Per far sì che questi alimenti non perdano parte della loro efficacia, è preferibile consumarli crudi ed evitare di cuocerli in forno e, soprattutto, di friggerli.

Esistono anche numerosi integratori di vitamina E, di ottima qualità, sotto forma di capsule molli.

Vitamina E: funzioni, proprietà e prevenzione alle malattie

Prevenzione tumori

Come abbiamo già accennato la vitamina E è un potente antiossidante, ossia protegge sostanze come i grassi dall’ossidazione. In questo modo:

  • contrasta la formazione di radicali liberi, molecole dannose ed aggressive per il corpo umano
  • migliora la respirazione cellulare di tutti i muscoli, compreso il cuore, rendendoli più resistenti agli sforzi
  • permette la dilatazione dei vasi sanguigni, aiutando la circolazione; e`inoltre molto efficace nel prevenire la formazione di trombi e coaguli

Già da queste prime semplici annotazioni, possiamo capire quanto la vitamina E sia importante per la salute umana, e quante malattie aiuti a prevenire e a combattere. Ma entriamo nel dettaglio.

Malattie coronariche

La vitamina E è molto valida nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Infatti, essa contrasta l’ossidazione del cosiddetto “colesterolo cattivo”, LDL, che provoca l’aterosclerosi. Previene anche la formazione di coaguli, che possono provocare attacchi di cuore ed embolie.

Cancro

Gli studi condotti negli ultimi anni hanno dato risultati molto incoraggianti sull’aiuto che la vitamina E può offrire contro il cancro. Infatti protegge le cellule dagli effetti dei radicali liberi, molecole molto dannose per l’organismo umano, e rafforza inoltre il sistema immunitario.

Disturbi oculari

Grazie alle sue proprietà antiossidanti, la vitamina E previene e tratta le malattie dell’occhio come la cataratta e la degenerazione maculare.

Declino cognitivo

La vitamina E offre protezione anche contro le malattie neurovegetative e il morbo di Alzheimer, ancora una volta grazie alle sue proprietà antiossidanti che contrastano i danni provocati dai radicali liberi.

Vitamina E ed Omega 3: gli acidi grassi Omega 3

Omega 3 integratori di olio di fegato di merluzzo

Gli acidi grassi polinsaturi

Negli ultimi decenni abbiamo imparato a conoscere un po’ meglio i lipidi, che chiamiamo comunemente grassi, ed il loro meccanismo di azione. Sappiamo che un eccesso di acidi saturi non fa bene alla nostra salute e che dovremmo assumere soprattutto grassi monoinsaturi.

Per quanto riguarda i grassi polinsaturi sappiamo che:

  • il nostro corpo non è in grado di sintetizzarli quindi dobbiamo quindi introdurli o con il cibo o con gli integratori
  • sono essenziali per il nostro benessere perché contribuiscono al buon funzionamento delle membrane cellulari e combattono inoltre i processi infiammatori

Gli acidi grassi polinsaturi si dividono in Omega 6 ed Omega 3. Concentriamoci proprio sugli Omega 3 .

Acidi grassi Omega 3: ALA, EPA e DHA

La fortuna degli Omega 3 inizia attorno al 1950, quando un gruppo di ricercatori danesi osserva che gli Eschimesi della Groenlandia, che consumano pochissima frutta e verdura e si nutrono principalmente di pesce e lardo di foca (come condimento), hanno il sangue fluido come se facessero uso di anticoagulanti e risultano molto meno soggetti ad ictus ed infarto, a differenza del resto della popolazione danese.

Il merito è tutto di 2 acidi grassi polinsaturi che abbondano proprio nella carne di pesce:

  • l’acido eicosapentaenoico, che chiameremo EPA;
  • l’acido eicosapentaenoico, o DHA.

Sono grassi che possiamo trovare nel pesce azzurro come salmone, aringhe, sardine, sgombro tonno (e via dicendo) nei crostacei (come il krill) e, in generale, nel pesce oceanico.

Il terzo acido grasso polinsaturo è l’acido alfa linolenico, o ALA, che si trova in alimenti di origine vegetale, come la frutta secca, vegetali a foglia verde ed i semi oleosi, come semi di lino, semi di chia, semi di canapa e moltissimi altri e dal quale si può ricavare EPA e DHA.

Il problema è che il tasso di conversione di ALA in EPA e DHA è talmente basso (pari ad un massimo del 10%) che le fonti Omega 3 vegetali risultano, quindi, solamente colme di ALA che, a differenza di EPA e DHA, non ha le loro miracolose funzioni antinfiammatorie ma, all’esatto contrario, ne ha di pro-infiammatorie!

É per questo che gli OMEGA 3 VEGETALI NON ESISTONO e v’invitiamo a leggera la sincera opinione di 3omega3.it al riguardo.

Omega 3: a cosa servono?

Salute cardiovascolare e prevenzione con gli Omega 3

Sarebbe più semplice dirvi in realtà a cosa non servono, perché essi sono di grande aiuto per il nostro benessere, dallo sport e al darci maggiore energia, dalle diete omega 3 per dimagrire sino a malattie piuttosto serie, come il cancro.

La funzione, probabilmente, più famosa degli Omega 3 è il loro essere fondamentali per prevenire e curare le malattie cardiovascolari. Stile di vita, scarsa attività fisica, stress, una dieta poco equilibrata danneggiano cuore e arterie, esponendoci, ad esempio ,ad un maggiore rischio di essere colpiti da ictus o infarto.

Gli Omega 3, assunti sia con il cibo che sotto forma di integratori, abbassano il colesterolo e i trigliceridi, combattono la formazione di placche aterosclerotiche, mantengono fluido il nostro sangue e hanno un effetto positivo anche sull’attività elettrica del cuore, proteggendoci, tra l’altro, dalle aritmie. Anche le persone che soffrono di pressione alta trovano un valido aiuto negli Omega 3, che quindi per il nostro sistema cardiocircolatorio si dimostrano molto preziosi.

Numerosi studi dimostrano che gli Omega 3 aiutano a regolare i livelli di insulina, permettendo così al nostro organismo di assimilare meglio gli zuccheri e di prevenire o curare il diabete.

Grazie al loro potere anti-infiammatorio, con gli Omega 3 combattiamo malattie dolorose e invalidanti come l’artrite reumatoide o il morbo di Crohn, e affrontiamo con più efficacia la depressione, la sindrome bipolare, o il morbo di Alzheimer.

Stiamo ottenendo risultati insperati anche nel campo della lotta ai tumori, in cui gli Omega 3 aiutano a prevenire certi tipi di tumore, come cancro al seno e tumore alla prostata, e aumentano l’efficacia delle cure.

Con questi brevi cenni è subito chiaro quanto gli Omega 3 siano importanti per la nostra salute.

Vitamina E ed Omega 3: insieme funzionano meglio

Finora abbiamo parlato separatamente dei benefici degli acidi grassi Omega 3 e della vitamina E sulla nostra salute, che sono molti e vanno dai settori più importanti, come l’oncologia, ad altri più leggeri, come la cosmesi (la vitamina E, infatti, combatte anche le rughe e ci dona una pelle molto più liscia e giovane!).

Ma quello che forse non sapete è che moltissimi integratori Omega 3 vengono rivestiti proprio di Vitamina E che impedisce alle capsule d’irrancidirsi e deperire prima del tempo, grazie alla loro grande potenza antiossidante.

L’azione antiossidante è necessaria perché, purtroppo, i grassi si ossidano molto facilmente e rilasciano radicali liberi (molto dannosi!) e gli agenti come la vitamina E possono neutralizzarli completamente.

Se, come uno dei più famosi proverbi recita, “l’unione fa la forza” quella tra Omega 3 e Vitamina E ne è, sicuramente, la prova lampante!

Vitamina E ed Omega 3: combattono infiammazioni e amplificano a vicenda i loro benefici

Infiammazione

Il nostro corpo, partendo dai grassi, produce sostanze chimiche infiammatorie chiamate eicosanoidi. Alcuni di questi aumentano la pressione, l’aggregazione delle piastrine, le reazioni infiammatorie, il colesterolo LDL (quello che comunemente viene definito “cattivo”).

Al contrario, invece, gli eicosanoidi ottenuti dagli Omega 3 aiutano a diminuire la pressione, a fluidificare il sangue e, soprattutto, combattono le reazioni infiammatorie!

Negli ultimi decenni, la scienza ha trovato una connessione tra gli stati d’infiammazione cronica del nostro organismo e malattie gravi che vanno dai tumori al morbo di Alzheimer. Gli Omega 3 sono efficaci antinfiammatori naturali, e il loro effetto viene potenziato dalla vitamina E che a sua volta combatte le forme infiammatorie su due fronti:

  • abbassa i livelli di composti pro-infiammatori
  • con la sua funzione antiossidante, combatte il danno cellulare dovuto ai radicali liberi, che potrebbe provocare infiammazioni.

In pratica, ancora una volta gli effetti benefici per la nostra salute degli Omega 3 e della Vitamina E si integrano e si amplificano a vicenda.

Vitamina E ed Omega 3: per una pelle bellissima

Pelle capelli bellezza

Per la nostra pelle il sole può essere un amico, ma può procurarci anche qualche serio fastidio. Ancora una volta, ecco come Omega 3 e vitamina E ci danno una mano anche in questo.

Gli Omega 3 ci aiutano a proteggere la pelle minimizzando i danni al collagene (quella proteina che viene distrutta dai raggi UVA ed UVB) e il loro effetto antinfiammatorio aiuta a calmare rossori e irritazioni.

Anche la vitamina E previene i danni da esposizione solare: le sue proprietà antiossidanti neutralizzano i radicali liberi che si creano quando prendiamo il sole. Non dimentichiamo, inoltre, che la vitamina E è anche un cicatrizzante naturale, quindi ci aiuta anche nel caso ci procuriamo qualche graffio o piccola ferita.

Sembra una frase da pubblicità televisiva, ma è più che vero: Omega 3 e Vitamina E insieme per una pelle bella e protetta!

Vitamina E ed Omega 3: e il cervello rimane giovane

Cervello e funzionamento cognitivo

Le persone vivono più a lungo di un tempo, ed è importante mantenere in salute sia il proprio fisico e l’assunzione di Omega 3 e Vitamina E, tra le altre cose, ci aiuta anche a far restare giovane il nostro cervello.

Gli Omega 3 vengono incorporati nella materia grigia, dove formano parte della membrana cellulare. La vitamina E, invece, aiuta a proteggere le membrane: la sua funzione antiossidante protegge, infatti, gli Omega 3 dai danni dell’ossidazione.

Una giusta quantità di Omega 3 aiuta anche le funzioni cerebrali e previene il declino cognitivo; a sua volta, la vitamina E aiuta a conservare la memoria, e rafforza l’effetto preventivo degli Omega 3.

Vitamina E ed Omega 3: l’unione fa la forza

Scherzando abbiamo detto che “quando c’è la salute c’è tutto” e che “l’unione fa la forza”, ed è proprio quello che succede quando assumiamo Omega 3 e vitamina E insieme.

La vitamina “protegge” gli acidi grassi dagli effetti dell’ossidazione e aumenta i già notevoli benefici che gli Omega 3 hanno per la nostra salute: un antiossidante ed un antinfiammatorio che, uniti, ci fanno stare bene e ci aiutano anche ad essere belli. Beh, non potremmo chiedere di più!

 

Per informarti al meglio sul mondo degli omega3Omega 6, olio di pesce, olio di krill e olio di fegato di merluzzo clicca sugli appositi links 😉

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica; si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario contattare il proprio medico.

Copyright © 2017-2018 Vedova Corporation, Lewes, DE, USA - Tutti i diritti riservati - disclaimer | termini e condizioni | privacy policy & cookies