Gli acidi grassi Omega 3 portano benefici a pelle, cervello e combattono le reazioni infiammatorie. La vitamina E protegge gli acidi grassi Omega 3 e il cervello.

Mano Mare Acqua Natura Oceano

La vitamina E è ben nota per le sue proprietà che amano la pelle, ma non è solo per la vostra pelle. La vitamina E non solo rallenta l’invecchiamento e scava i radicali liberi (sostanze dell’ambiente o tossine dannose per la nostra salute e che possono causare malattie croniche), ma aiuta anche a eliminare le scorie metaboliche.

La maggior parte dello sviluppo del cervello umano si verifica durante la gravidanza, e alcuni dei più importanti sviluppi neurologici avviene durante il primo trimestre. I ricercatori hanno ora scoperto che una carenza alimentare di vitamina E può causare danni significativi nello sviluppo di embrioni che potrebbero portare alla morte. Questo assume un significato speciale perché sono moltissimi gli adulti che non assumono integratori e hanno diete carenti di vitamina E.

La ricerca ha dimostrato che livelli adeguati di vitamina E sono importanti per prevenire l’impoverimento del DHA nell’embrione.

La dose giornaliera raccomandata di vitamina E per gli adulti umani è di 15 milligrammi al giorno, e la tipica dieta americana raramente lo prevede. La vitamina E è più comune nelle noci, nei semi, in alcune verdure a foglia come gli spinaci e in alcune varietà di oli vegetali come il girasole e la colza. Le diete a basso contenuto di grassi presentano anche una sfida speciale per ottenere abbastanza vitamina E. Il DHA è uno dei più importanti degli acidi grassi omega-3 nel cervello e nello sviluppo cellulare, che si trova naturalmente nei pesci grassi ed è un componente degli integratori di olio di pesce.

Il DHA in un embrione in via di sviluppo è molto importante per la segnalazione cellulare e lo sviluppo delle membrane. Senza abbastanza DHA, ci sono prove di un’alterazione dell’integrità strutturale delle membrane cellulari nel loro complesso.

Sembra che la vitamina E protegga questi lipidi critici, come il DHA, da un eccessivo impoverimento che può causare danni fisici e comportamentali.

Le ricerche condotte in passato altrove con i roditori, hanno messo in relazione i bassi livelli di DHA con meno memoria e meno intelligenza. Uno studio in Bangladesh con donne in gravidanza che mangiano livelli molto bassi di vitamina E ha mostrato un livello più alto di aborto spontaneo.

Questo lavoro attuale è stato fatto con il pesce zebra, un modello che ha uno sviluppo neurologico molto simile a quello umano, e anche con esigenze alimentari più simili rispetto ad alcuni altri modelli animali. In questi pesci, gli embrioni carenti di vitamina E non hanno risposto correttamente alle indicazioni visive, hanno avuto gravi anomalie fisiche già due giorni dopo la fecondazione, e molti sono morti prima della fine di cinque giorni. Alcuni degli embrioni che sono sopravvissuti hanno mostrato un comportamento alterato, indicativo di danni cerebrali.

La ricerca suggerisce che la vitamina E non può svolgere il suo ruolo nella protezione del DHA se non c’è abbastanza DHA in giro per cominciare.

Con il supporto, i ricercatori possono espandere i loro studi in lavori più rilevanti per le madri in gravidanza. Per esempio, esaminando gli effetti degli integratori di vitamine prenatali. Alcuni possono non includere la vitamina E, ma alcuni di quelli migliori ora includono non solo la vitamina E, ma anche il DHA. L’impatto di questi due nutrienti negli integratori sullo sviluppo del cervello e sul rischio di aborto spontaneo non è ancora noto. Senza una quantità sufficiente di vitamina E, gli embrioni non riescono a prosperare.

Pillole Omega 3

L’olio di pesce Omega 3 contiene sia l’acido docosaesaenoico (DHA) che l’acido eicosapentaenoico (EPA). Gli acidi grassi Omega 3 sono nutrienti essenziali che sono importanti nella prevenzione e nella gestione delle malattie cardiache. I risultati mostrano che gli acidi grassi Omega 3 possono aiutare a: abbassare la pressione sanguigna.

Photo Credits: PxHere

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica; si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario contattare il proprio medico.

Summary
Review Date
Reviewed Item
omega 3
Author Rating
51star1star1star1star1star
Shares
Share This