Omega 3 Salmone

Salmonea

Il salmone (Salmo salar) è un pesce d’acqua dolce e marina, tipico dei mari freddi del nord Atlantico, ed è anche il più ricco di Omega 3, acidi grassi essenziali, che hanno tantissimi benefici per la nostra salute (il nostro sito predilige, proprio, gli Omega 3 derivati da fonti animali, per la difficile conversione degli ALA, contenuti, principalmente, nei vegetali, in EPA e DHA).

Il salmone atlantico è il pesce più conosciuto del mondo, e può raggiungere una lunghezza di un metro e mezzo, e pesare fino a 20 kg.

Il salmone nasce in acque dolci e migra, in seguito, verso il mare. Si riproduce 3 o 4 volte nell’arco della sua vita, dando origine a spettacolari risalite lungo i fiumi, dove depongono le loro uova, per, poi, ritornare in mare aperto.

Caratteristiche nutrizionali del salmone fresco

Dal punto di vista nutrizionale, il salmone è un ottimo alimento. È un pesce molto calorico, per via delle sue carni ricche di proteine e grassi.

I peptidi sono ad alto valore biologico (contengono tutti gli amminoacidi essenziali), i lipidi sono polinsaturi e, soprattutto, del gruppo Omega 3 (DHA e EPA).

Esso contiene anche vitamine del gruppo A e B e sali minerali (fosforo e selenio). Infine, il contenuto in sodio è molto basso, rispetto al salmone affumicato.

Il salmone fresco o affumicato ha molte proprietà benefiche.

Questo pesce, come accennato precedentemente, è ricchissimo di Omega 3, dei veri e propri alleati per la nostra salute, che aiutano ad abbassare il livello del colesterolo, rallentano l’invecchiamento, prevengono i tumori e aiutano a combattere l’osteoporosi. (Per approfondire su Omega 3 colesterolo clcca sul link)

Le proprietà benefiche del salmone

Le proprietà benefiche del salmone sono dovute principalmente al suo abbondante contenuto di Omega 3, che svolge un’azione protettiva nei confronti di diverse malattie.

I grassi polinsaturi del salmone riducono il declino delle capacità mentali, e hanno anche un effetto antidepressivo.

Il salmone possiede anche grandi quantità di vitamina D, fondamentale nell’assorbimento del calcio e per la mineralizzazione dello scheletro, quindi, è utile per combattere l’osteoporosi.

Ricorrere all’integrazione!

Capsule olio di fegato di merluzzo

Nonostante il salmone, ed il pesce in generale, siano consigliati per andare ad ottenere un corretto apporto giornaliero di Omega 3, la sola alimentazione non basta e non si può prescindere dall’integrazione, che ci consente di avere, già pronte all’uso, le dosi esatte e precise di Omega3 di cui necessitiamo.

In commercio esistono moltissimi integratori alimentari di Omega-3, sottoforma di capsule o oli.

È sempre bene, però, scegliere un supplemento di qualità, poiché molti hanno al loro interno una percentuale di Omega 3 molto bassa, e quindi, per raggiungere un apporto ottimale di acidi grassi dovremmo ingoiare tante capsule e spendere anche più soldi.

Il consiglio che possiamo dare, dunque, è quello di acquistare solo prodotti con certificazione IFOS (che conduce sofisticate analisi per testare la purezza dei lotti di Omega 3) o prodotti che contengono, almeno, una percentuale di EPA e DHA sopra il 60% con capsule rivestite da vitamina E, che ne aiuta la conservazione e protegge dall’irrancidimento.