Il pesce azzurro pescato nei mari freddi è quello più sano, salutare e ricco di Omega 3

Gli Omega 3 sono acidi grassi essenziali, chiamati così perché il corpo non può produrli da sé quindi dobbiamo procurarceli dall’alimentazione … o dalla supplementazione tramite integratori omega 3 migliori.

Consumare pesce, specie pesce azzurro di taglia piccola (come salmone, sardine, sgombro, tonno ecc), per quanto sia fortemente consigliato anche da noi di 3omega3.it, può non essere abbastanza per assicurare al nostro corpo il giusto fabbisogno di Omega 3 giornaliero. Inoltre, non tutto il pesce azzurro viene direttamente dai mari freddi, ma può essere allevato in cattività, quindi nutrito con sostanze che indeboliscono il naturale grado di Omega 3 all’interno di essi.

Scegliendo, invece, i migliori integratori Omega 3, non solo avremmo qualità ma anche la comodità nel poter prendere, tramite le capsule, le dosi perfette di cui necessitiamo.

Il prezzo degli Omega 3: quali sono i migliori integratori Omega 3 e quanto costano?

Integratori di Omega 3 in capsule di olio di pesce

I migliori integratori Omega 3 e 6 sono quelli con una percentuale di EPA e DHA (rispettivamente acido eicosapentaenoico e acido docosaesaenoico) superiori al 60%, puri ed ultrapurificati da tracce di mercurio,  rivestiti da Vitamina E, sostanza che permette di combattere l’irrancidimento e ne mantiene la conservazione, con capsule medie e facili da ingoiare, senza troppo retrogusto di pesce.

Anche se in molti prodotti è assente, nonostante l’ottima qualità, un altro elemento che ci assicura la qualità di un miglior integratore Omega 3, premium, è l’approvazione IFOS, l’International Fish Oil Standards, ossia l’ente mondiale che determina gli standard di qualità degli integratori di olio omega 3 di pesce sul mercato. Chi ottiene 5 stelle IFOS sarà sicuramente tra i migliore e più sicuri prodotti!

Ma qual è il prezzo degli Omega 3? Esso è molto vario, com’è vasto il mercato delle aziende che producono, tra le altre cose, anche integratori omegatre, e può andare dai 10/15 euro sino ai 45/50. Noi non riteniamo che gli integratori più cari siano, per forza, anche i migliori ma siamo sicuri del fatto che quelli più low cost, con livelli di EPA DHA insufficienti, siano di certo scadenti.

Come per tutto, l’importante è il rapporto qualità/prezzo.

Facciamo un esempio: se un integratore Omega 3 costa sui 30 euro ma ha una percentuale di EPA DHA pari ad un 75%, quindi davvero alta, ed è rivestito da vitamina E, non ha retrogusto di pesce e le sue capsule sono facilmente ingoiabili, quell’integratore, seppur non proprio economico, sarà certamente un’ottima scelta per la nostra salute, che, ricordiamocelo, dev’essere messa sempre al primo posto!